Nordamatic

LORI

(Nordamatic, Verona, Italy)

(click to enlarge the pictures)

1974
Big Sakem (Nordmatic – presentato alla 3a Enada)

1975
Champion – em – 1p
www.tilt.itwww.tilt.it

Foot Baller
www.tilt.it

1976
Explorer – em – 1p
Monte Carlo – em – 1p
www.tilt.it

Lucky Man – em – 2p

1977
Card Castle – em – 1p
Saturn – em – 1p

1978
Atlantis – em – 1p
www.tilt.itwww.tilt.itwww.tilt.itwww.tilt.itwww.tilt.itwww.tilt.it

Devil – em – 1p

1979
Discomania – em – 1p
Antares – ss – 4p


15 thoughts on “Nordamatic

  1. Un’ operazione durata 11 mesi la compilazione dello schema elettrico dell’Atlantis, era la mia ultima prova, credo che tre schemi di flipper che ne erano sprovvisti sia più che sufficiente per dimostrare a se stessi che si sa fare qualcosa.

  2. Sono sulla via della realizzazione del disegno definitivo dello schema elettrico dell’Atlantis di Nordamatic delle dimensioni di almeno due metri quadri lineari; è il mio ultimo tentativo ed è stato anche più complesso dei precedenti, 8 mesi per realizzare la bozza grezza sommando ben 7 tentativi parziali con annesso il ripristino del punteggio a rulli, posso portare a termine il lavoro indicativamente a metà mese.
    La parte di impianto elettrico con display è stata rimossa per rimettere il punteggio a rulli, verrà comunque disegnata a parte, il solo dettaglio sconosciuto è l’attivazione di un relè sulla scheda del biri biri che veniva fatta da un breve impulso a 25 volt su qualche parte della scheda elettronica.

  3. ho fatto qualche foto come richiesto io ancora non ho fatto nessun tipo ti restauro perche sinceramente non ne capisco niente volevo solamente un tuo parere al riguardo e volevo una stima del valore per non prendere fregature.
    di questi flipper quanti ne sono stati fabbricati?

  4. vorrei saperne di piu’ in merito all flipper nordmatic champion funzionante quanto puo’ valere ? certo c’è da dargli una bella pulita sia alla scocca e ai contatti forze ci sara’ da cambiare qualche lampadina
    ma orientativamente quanto puo’ valere? 🙂

    1. E come e’ possibile dare una valutazione senza neanche vedere delle foto particolareggiate?
      Come nome non vale nulla; poi dipende quanto ci hai lavorato per restaurarlo, per riportarlo alle condizioni originali, come ti e’ venuto il lavoro, se ci sono graffi nel piano, nel mobile, le condizioni del vetro sul retro (non dal davanti che sembrano sempre tutti perfetti, occorre vederlo dietro e illuminato), le plastiche, gli inserti, ecc. ecc. ecc…
      Che ci sia da cambiare “qualche lampadina” e’ il minimo, io aggiungerei che ci sara’ da cambiare anche “qualche gommino”, magari anche la pallina stessa, poi ci sara’ da controllare il funzionamento, rifare le saldature, ritoccare i punti rovinati… il lavoro di restauro e’ anche questo, e sono queste cose che decidono il valore di un flipper, cioe’ quanto ci si e’ lavorato sopra.
      Un flipper appena spolverato vale 5 euro, sempre se completo. Poi il prezzo sale, di pari passo con il lavoro che ci fai.

Leave a Reply to Macchia70 Cancel reply